IL MENÙ DI HALLOWEEN - In Cucina con Dani

 

 

 

IL MENÙ DI HALLOWEEN

La serata più misteriosa dell'anno sta per arrivare e non possiamo di certo farci trovare impreparati dai nostri amici e parenti.

Le primissime origini di Halloween si possono trovare nelle antiche tradizioni in cui l’uomo tentava di familiarizzare con cose come la morte, l’aldilà e l’ignoto.

A questo dobbiamo agiungere che la Samhain (“fine dell’estate”) è un’antica festa celtica che può esser considerata la prima versione di Halloween.

Nell’alto medioevo, poi il cristianesimo si diffuse nelle terre d’Irlanda e Bretagna, divenendo la religione ufficiale di quasi tutto l’Impero Romano. In seguito una serie di editti papali istituirono un giorno di festa della chiesa, Ognissanti da celebrare il 1 ° novembre di ogni anno.
Fu proprio la chiesa cattolica ad aver contribuito a dare il nome della festa.

“Tutti i Santi”, si diceva All Hallows in Bretagna.

L’associazione della festa pagana Sahmain e quella di Ognissanti, probabilmente non proprio così casuale, creò questa strana vicinanza al mondo della morte, tanto è che di lì a poco venne istituito il Giorno dei Morti, celebrato (2 novembre).

Nel frattempo da più parti si iniziava a festeggiare anche la vigilia di Ognissanti (31 ottobre) ovvero la All Hallows Eve, che sarebbe diventato “Halloween”.

La prossimità con la festività dei morti e le origini legate alla paura e al buio, fecero sì che un po’ dappertutto in Europa le celebrazioni di Ognissanti prendessero una piega macabra.

Con la scoperta del nuovo mondo, Halloween sbarcò in America tra il 1700 e il 1800 grazie all’avvento degli irlandesi e degli inglesi.
A migliaia condivisero il loro folklore di Halloween con i nuovi vicini, mentre altri gruppi etnici aggiungevano via via alla festa le loro influenze culturali.
I tedeschi, per esempio, proposero una loro stregoneria particolarmente vivace, i neri di Haiti e gli africani aggiunsero le loro superstizioni, inglesi e olandesi portarono il loro gusto per la mascherata.
Ognuno portava un pezzo di tradizione dalle proprie terre di origine per creare quella che si può dire la prima festa multietnica del mondo, nata dall’incontro di miti, leggende e rituali provenienti da culture diverse. Le celebrazioni di Halloween si diffusero in tutti gli Stati Uniti.

Nel novecento le celebrazioni di Halloween assunsero negli Stati Uniti il carattere di una festa popolare di massa, divenendo di fatto quella che è ancora oggi, ovvero la festa più celebrata al mondo.

Ho voluto fare così un vero e proprio menù di Halloween, da fare con amici e parenti per festeggiare questa ricorrenza.

ANTIPASTO

Prima di tutto la nostra cena deve esser accompagnata da un ottimo antipasto che potrete comporre con una selezione di ottimi formaggi e un pane alla zucca dal sapore dolce e perfetto da abbinare, per la ricetta clicca qui.

PRIMO

Il primo è un piatto davvero semplice, ma molto gustoso, ottimo se accompagnato da un buon vino bianco come il Satrico.
Dei fusilli con zucca e gorgonzola, per la ricetta clicca qui.

SECONDO

Una cena così non può che avere il suo secondo. Un piatto che rivisita la tradizione e porta la zucca a fare da protagonista. Un gateau di zucca, per la ricetta clicca qui.

CONTORNO

Un buon secondo non può che esser accompagnato da un buon contorno. Zucca panata, per la ricetta clicca qui.

DOLCE

Il muffin è senza dubbio uno dei dolci anglosassoni più conosciuto. Non ci resta quindi che fare dei muffin alla zucca, per la ricetta clicca qui.

Il tuo menù di Halloween è pronto non ti resta che cucinare.

In Cucina Con Dani

In Cucina Con Dani trovi: Ricette, Cucina, Made in Italy, Benessere, Salute, Notizie

Iscriviti alla Newsletter di In Cucina Con Dani

Rimani sempre informato con In Cucina Con Dani.

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, utilizziamo cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy Maggiori Info